Disegno di legge sulla riforma della giustizia tributaria

Lo studio legale tributario Ferragina opera, da oltre vent'anni, nel campo del diritto tributario.

Pubblichiamo, di seguito, la bozza non ufficiale del disegno di legge sulla riforma della giustizia tributaria.

Questi, in sintesi, i punti salienti della riforma:

  1. viene introdotta la figura del magistrato tributario professionale assunto per concorso pubblico;
  2. prevista una riduzione del numero dei magistrati tributari dagli attuali 2.700 a soli 576, di cui 450 presso le commissioni tributarie provinciali e 126 presso quelle regionali;
  3. consistente aumento del contributo unificato tributario, soprattutto per le controversie di maggior valore;
  4. introdotta la figura del giudice monocratico per le controversie di valore inferiore ad € 3.000,00;
  5. previsione di limiti all’impugnabilità delle pronunce rese dal giudice monocratico;
  6. possibilità di ammettere la prova testimoniale, con le forme di cui all’art. 257-bis c.p.c., quando la pretesa tributaria sia fondata su verbali o altri atti facenti fede sino a querela di falso:
  7. onere per i ricorrenti di produrre istanza di trattazione per i giudizi pendenti da oltre tre anni in cassazione. In difetto il giudizio si estingue.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.